Alfa Romeo, la Casa del Biscione presenta le nuove Giulia e Stelvio MY 2020

Evoluzione in tre direzioni: tecnologia, guida autonoma, connettività
Da sempre a bordo di ogni vettura Alfa Romeo è possibile ritrovare il meglio della tecnologia applicata al prezioso patrimonio tecnico e alle ineguagliabili emozioni di guida che contraddistinguono ogni creazione del marchio. Scegliere Giulia o Stelvio significa non essere disposti a scendere a compromessi tra le soluzioni che derivano dalla centralità di chi siede al posto di guida e il massimo benessere, nell’accezione più ampia del termine. Secondo Alfa Romeo, infatti, esprimere comfort significa rendere piacevole, organizzata, sicura ogni esperienza a bordo della berlina o del SUV: per questo salire a bordo di Giulia e Stelvio e accomodarsi, indifferentemente, sui sedili anteriori o sul divano posteriore regala stimoli capaci di costruire una comfort zone avvolgente e dinamica che si muove con sicurezza, qualità e velocità.
Questa filosofia ha accompagnato passo dopo passo lo sviluppo delle rinnovate Giulia e Stelvio, che con il MY 2020 evolvono in tre aspetti complementari rispetto agli apprezzati propulsori, le raffinate soluzioni tecniche, la dinamica di guida che evolve in esperienza di guida e che ormai è un solido riferimento nelle rispettive categorie e il design distintamente italiano. Sugli stessi livelli di eccellenza sono oggi anche la qualità degli interni e la tecnologia di bordo, grazie ai nuovi sistemi ADAS, alla guida autonoma che approda al livello 2, il nuovo sistema di infotainment completamente rinnovato e dotato di servizi connessi, l’interfaccia uomo-macchina ridisegnata.

 

Nuovo infotainment
A bordo di Giulia e Stelvio si crea un rapporto simbiotico tra uomo e vettura grazie allo sterzo diretto, alla dinamica di guida che è ormai un riferimento indiscusso nelle categorie di riferimento, alla distribuzione perfetta dei pesi e alle risposte del veicolo sempre sincere ed entusiasmanti. Queste le caratteristiche tecniche distintive studiate per trasferire emozioni al conducente su ogni strada, e riceverne. Per godere appieno e senza distrazioni di un’esperienza di guida totalizzante, in cui passione e sicurezza possano convivere, occorre che l’interazione tra l’uomo e l’auto sia totale. Per questo con il nuovo MY2020 di Giulia e Stelvio l’interfaccia HMI evolve ad un livello superiore, si sviluppa nel senso di un miglioramento semplice, fruibile e intuitivo. Per cominciare, le vetture offrono di serie il nuovo schermo TFT da 7″ posto nel cuore del quadro strumenti, a portata di sguardo. Il layout dello schermo è stato ridisegnato, per accogliere un maggior numero di informazioni in modo razionale ed ospitare i parametri relativi alle tecnologie di guida autonoma. Il display centrale da 8,8″ evolve in modo sostanziale, diventando touchscreen e grazie ad un layout completamente nuovo, ottimizzato nella grafica secondo la logica dei widget, componenti grafici studiati per interagire intuitivamente con tutte le funzionalità e personalizzabili a seconda delle più diverse esigenze con un semplice drag and drop. Ogni utente può creare così la propria homepage, in cui ogni funzionalità della vettura è un’applicazione. In questo modo, con un semplice scroll orizzontale si possono disporre le schermate di accesso relative all’Alfa DNA, alla radio, ai media, al telefono, al navigatore, al climatizzatore, ai servizi connessi e agli ADAS. L’interazione è dunque massima e su misura, e per l’utilizzo il conducente può decidere se optare per il rotary knob o la funzionalità touchscreen.

 

Alfa Connect Services
Le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY2020 sono equipaggiate con Alfa Connect Services, lo strumento che offre connettività di bordo avanzata e una serie di servizi utili per la sicurezza e il comfort. I pacchetti disponibili sono numerosi: My Assistant offre la chiamata SOS che in caso di collisione o emergenza, consente all’occupante attraverso il tasto SOS sulla plafoniera al tetto, o il comando sulla radio o tramite mobile app, di inviare richiesta di soccorso al call center con posizione e identificativo del veicolo. In caso di incidente, la chiamata parte in automatico. Nei casi di avaria del veicolo è possibile inviare la chiamata all’assistenza stradale con le coordinate del veicolo per consentirne il soccorso. La chiamata è attivabile attraverso il pulsante Assist sulla plafoniera, o premendo il comando sul display della radio o sulla mobile app del proprio smartphone. Con le stesse modalità è inoltre possibile mettersi in contatto direttamente con il Customer Care per richiedere supporto. Incluso nel pacchetto c’è anche il servizio di report, con cui il cliente viene informato sullo stato di salute della propria Alfa Romeo tramite report mensili mandati via mail. My Remote comprende diversi servizi tra cui la possibilità di controllare a distanza via smartphone/smartwatch alcune funzionalità della propria vettura (apertura/chiusura porte, lampeggio luci), di comunicare con assistenti digitali vocali Alexa, Google Home, di localizzare il veicolo, di controllare alcuni parametri (velocità e area) e di essere avvisati nel caso in cui non siano rispettati.
My Car consente di tenere sempre sotto controllo lo stato di salute e i parametri della vettura.
My Navigation comprende le applicazioni per la ricerca della destinazione e dei Point of Interest (POI) a distanza e gli avvisi in tempo reale sulle condizioni traffico, meteo e autovelox. È incluso nel pacchetto anche il servizio Send & Go con cui il cliente ha la possibilità di inviare la destinazione sul proprio navigatore direttamente dal proprio smartphone o dal portale web. Non mancano poi il servizio My Wi-Fi che permette di condividere la connessione internet tra più dispositivi a bordo, fino a un massimo di 8, My Theft Assistanceche avvisa il proprietario in caso di tentato furto o My Fleet Manager, pensato per la gestione delle flotte. Molti di questi tool saranno disponibili già al lancio, mentre l’offerta complessiva sarà arricchita e completata nel corso del 2020.

 

Qualità nei nuovi interni
Lo stile italiano di Alfa Romeo esprime una semplicità capace di celare il complesso processo creativo della progettazione: ricavare dalla “pagina bianca” l’insieme ergonomico e armonioso delle linee e degli strumenti, dei volumi e degli spazi che circondano il guidatore è un lavoro complesso e raffinato, ma migliorare un ambiente disegnato sulla misura degli occupanti è un’impresa ancora più difficile. Cura, ricerca e visione contemporanea hanno consentito di accrescere la qualità attraverso interventi mirati e sostanziali: nuova consolle centrale, completamente ridisegnata per accogliere vani portaoggetti più ampi e accessibili, oltre alla nuova funzionalità wireless charger. Nuova anche la leva del cambio, che presenta un rivestimento in pelle e accenti luminosi, per un appagamento sia tattile sia visivo. Alla base del selettore, una firma tricolore. Infine, il rotary knob che gestisce l’infotainment restituisce una sensazione di precisione e solidità a ogni tocco. Il volante merita un capitolo a sé: ogni allestimento presenta materiali e dettagli peculiari, molteplici espressioni di soddisfazione del pilota, incessanti stimoli a proseguire la marcia per carezzare le pregiate pelli, traforate e no, e apprezzare l’alternanza di accenti lucidi e cromati. Ovviamente, è stato ridisegnato anche per accogliere le funzionalità inerenti ai dispositivi di guida autonoma. Infine lo schermo TFT da 7″ nel quadro strumenti, il display touchscreen da 8,8″, con layout grafico ridisegnato e di serie su tutta la gamma.

 

Guida autonoma di livello 2
Con il nuovo MY2020, su Giulia e Stelvio esordisce un set completo di funzionalità ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) che consente alle vetture di offrire il più alto livello di guida autonoma in un perfetto equilibrio tra piacere di guida e sistemi di assistenza. Si tratta del livello 2, che per definizione si raggiunge quando il guidatore può lasciare alla sua vettura il controllo di acceleratore, freno e sterzo in determinate condizioni, attraverso sistemi elettronici che richiedono il continuo monitoraggio del guidatore ma lo supportano per offrirgli un maggiore comfort nei lunghi viaggi. Il guidatore deve in ogni caso esercitare un controllo continuo mantenendo sempre le mani sul volante.
Di seguito le principali tecnologie abilitanti presenti sul MY2020:
Lane Keeping Assist: rileva se il veicolo si sta allontanando dalla corsia senza che l’indicatore di direzione sia stato attivato e avvisa il conducente attraverso visivi e tattili. Interviene attivamente riportando il veicolo in corsia.
Active Blind Spot Assist: monitora gli angoli ciechi posteriori segnalando eventuali veicoli in avvicinamento e applicando una correzione sullo sterzo per evitare la collisione.
Active Cruise Control: regola automaticamente la velocità del veicolo per mantenere una distanza di sicurezza dai veicoli che lo precedono. In cooperazione con il sistema di riconoscimento dei segnali stradali consente di regolare la velocità impostata in relazione ai limiti imposti, per una guida più confortevole.
Traffic Sign Recognition e Intelligent Speed Control: il sistema utilizza la telecamera di bordo, riconosce i segnali stradali riportandoli sul display e avvisa il conducente del limite di velocità corrente.
Il sistema propone di conseguenza al conducente l’adeguamento della velocità a quella rilevata dal sistema: se il conducente accetta, il cruise control verrà automaticamente impostato in base ai nuovi limiti.
Traffic Jam Assist e Highway Assist: In aggiunta all’Active Cruise Control, questi sistemi supervisionano anche la guida laterale, mantenendo la vettura al centro della corsia in condizioni di traffico intenso (Traffic Jam Assistant) o in autostrada (Highway Assist), regolando inoltre la velocità in base ai limiti correnti di velocità.
Driver Attention Assist: monitora la sonnolenza del conducente e lo avvisa in caso di necessità.

Una nuova logica di gamma
A un’offerta così ricca ed evoluta non poteva che corrispondere una nuova struttura di gamma capace di esprimere con razionalità e identità nette tutte le sfumature emozionali tipiche dei modelli Alfa Romeo, anche attraverso un richiamo a denominazioni storiche.
È dunque molto semplice orientarsi nel mondo Giulia e Stelvio e scegliere il modello che più rispecchia le proprie esigenze e la propria personalità. Immediatamente sopra i modelli di accesso si colloca l’allestimento Super, impreziosito dai proiettori allo Xenon, da una taglia di cerchi maggiore rispetto alla base, sensori di parcheggio posteriori e integrazione con Apple Car Play e Android Auto, per poi passare alle versioni Business, costruite e pensate per il cliente che utilizza la vettura per esercitare la propria attività lavorativa (navigatore e Active Cruise Control sono solo alcuni dei contenuti standard presenti su questo allestimento). A seguire le versioni Sprint che si distinguono per una spiccata caratterizzazione sportiva negli interni e negli esterni, ed Executive, dove appaiono i sistemi di assistenza alla guida ADAS di primo livello. La gamma poi si sviluppa nel senso dell’esclusività e dell’eleganza tipicamente italiana con le versioni Ti, la storica sigla “Turismo Internazionale” che da sempre contraddistingue i modelli più ricchi, o nel senso della sportività con le versioni Veloce. Motorizzazioni dedicate e livello di guida autonoma (ADAS) rappresentano il tratto distintivo di questi allestimenti. La nuove versioni Quadrifoglio MY2020 saranno disponibili nel corso del prossimo anno.

Giulia
A ogni trim corrisponde una caratterizzazione netta: per Giulia si parte dalla versione con i cerchi da 16″ e gli interni in tessuto, che su Super sono nuovi e proposti insieme ai cerchi in lega da 17″, fari allo Xenon e integrazione Apple Car Play e Android Auto: in sintesi, una versione completa e appagante. A questa si affianca la versione Business, pensata per la clientela che fa della vettura il proprio ufficio e che comprende navigatore, Active Cruise Control e Keyless entry. Seguono poi gli allestimenti Executive con ADAS di livello 1, selleria in pelle e tessuto, cerchi in lega da 18″, ideali per il top management delle aziende corporate, e l’accattivante e sportiva versione Sprint, caratterizzata da finiture in Dark Miron e inserti in alluminio. Il top di gamma ha una doppia anima: la comfort è rappresentata dalla Ti, con ADAS di livello 2, cerchi in lega da 18″, inserti in legno e sedili in pellame pregiato, per soddisfare le aspettative di chi oltre alla sportività ricerca anche lusso e raffinatezza. L’anima sportiva risiede invece nella Veloce, che propone sedili sportivi in pelle dedicati, cerchi in lega Performance da 19″ e contenuti ADAS inclusi quali Active Blind Spot, Driver Attention Assist, Traffic Sign Recognition e Lane Keep Assist.
Più nel dettaglio, si accede al mondo Giulia con la motorizzazione 2.2 turbodiesel da 136 CV a trazione posteriore e con cambio automatico. Di serie, oltre al nuovo Alfa Connect 8.8” Multitouch display e al quadro strumenti TFT da 7″ anche sistemi di assistenza alla guida quali Autonomous Emergency Brake, Lane Departure Warning e Cruise Control. A partire dalla Super, anche il benzina 2.0 da 200 CV e il diesel da 160 CV a trazione posteriore, i fari allo Xenon e i sensori di parcheggio posteriori. Ai tre propulsori appena citati si aggiunge il diesel 190 AWD per la Business, che offre Active Cruise Control, navigatore e integrazione con Apple CarPlay e Android Auto. Interni in tecno-pelle e tessuto, ADAS di primo livello e Pack Parking Assistance con sensori anteriori e telecamera posteriore per la Executive. I dettagli in Dark Miron caratterizzano la Sprint, così come il volante sportivo che ne rispecchia il carattere. Eleganza esclusiva sulla Ti, con inserti in legno e pelle pregiata su plancia e sedili riscaldati e a regolazione elettrica, divano posteriore frazionato, cornici cromate e pedaliera in alluminio. La denominazione Veloce, tra le più iconiche di Alfa Romeo, è dedicata alle Giulia più sportive caratterizzate da potenti motorizzazioni benzina da 280 CV e diesel da 210 CV a trazione integrale, dotate di sedili sportivi, dettagli in Dark Miron e cerchi in lega Performance da 19″ con pneumatici runflat differenziati tra anteriore e posteriore.

 

Stelvio
Stelvio offre cerchi in lega da 17″ e sedili in tessuto, cerchi in lega da 18″, nuovi rivestimenti ed integrazione Apple Car Play e Android Auto su Super e navigatore, Active Cruise Control e Keyless entry su Business; interni in tecno-pelle e tessuto, cerchi da 19″ e ADAS di primo livello per Executive, mentre la Ti è caratterizzata inserti in legno e pelle pregiata sia sui sedili sia sulla plancia e si distingue ulteriormente per la nuova elegante colorazione a contrasto in Dark Miron (o, in alternativa, in Grigio Vesuvio) presente su minigonne, passaruota e paraurti posteriore, per un effetto bicolore che richiama un modello storico come la 164. La sportività si esprime sulla Sprint con cerchi da 19″, inserti in alluminio e sedili in tecno-pelle e tessuto e trova il suo culmine sulla versione Veloce con cerchi da 20″, alluminio e sedili sportivi in pelle. Più nel dettaglio, si accede al mondo Stelvio con la motorizzazione 2.2 turbodiesel da 160 CV e trazione posteriore. Di serie, il nuovo Alfa Connect 8,8″ MultiTouch, il nuovo quadro strumenti 7″ TFT e i sistemi di assistenza alla guida quali Autonomous Emergency Brake, Lane Departure Warning, Cruise Control e sensori di parcheggio posteriori. Stelvio Super arricchisce l’offerta con proiettori Xenon 35W adattivi, integrazione Apple Car Play e Android Auto e cerchi in lega Lusso da 18″. Stesse motorizzazioni più la 190 CV a trazione integrale su Business, che offre di serie accessori indispensabili per un utilizzo professionale del SUV come l’Active Cruise Control e il navigatore oltre all’integrazione con Apple CarPlay e Android Auto, keyless entry e una seconda porta USB posteriore. Interni in tecno pelle/tessuto, cerchi da 19″ e ADAS di primo livello caratterizzano l’Executive mentre su Ti, motore 2.0 a benzina da 280 CV e diesel da 190 e 210 CV e contenuti che rispecchiano l’esclusività della versione, come sedili e plancia in pelle, inserti in legno, cornice finestrini cromata, pedaliera in alluminio, volante, ugelli e sedili elettrici a 8 vie riscaldati. La sportività della Sprint si esprime attraverso il volante in pelle, pinze freno nere, dettagli in Dark Miron per i badge, la “V” del trilobo, gli scarichi, lo skid plate, e motori a benzina da 200 CV e diesel da 190 CV disponibile sia con trazione posteriore sia integrale Q4. Ancora più potenza per la Veloce, con motori benzina da 280 CV e diesel da 210 CV, e nuovi esclusivi dettagli estetici: oltre alle caratterizzazioni Dark Miron specifiche dell’anima sportiva di Stelvio, la Veloce offre nuovi esclusivi dettagli in tinta carrozzeria, quali fascia inferiore del paraurti posteriore, passaruota e minigonne. All’interno, sedili sportivi in pelle riscaldati con regolazione elettrica a 6 vie e dettagli in alluminio.

I colori definiscono le emozioni, nel solco della tradizione
Ogni automobilista, e anche ogni futuro automobilista, sin dalla più tenera età, chiudendo gli occhi immagina l’oggetto dei propri desideri nel colore che più rispecchia la sua personalità. Le doti di guida sono una passione più matura e tecnica, i contenuti tecnologici appartengono a una sfera più razionale, ma una livrea scintillante colpisce la fantasia e rimane impressa nella memoria, specie se definisce proporzioni perfette e forme dinamiche, dalle linee pulite e tese al leggendario trilobo frontale.
Per questo, i designer Alfa Romeo hanno evoluto anche la logica dei colori con un approccio ancora più emozionale che raggruppa le livree per classe e non semplicemente per tecnologia. Le categorie previste sono quattro: Competizione, con ovvio riferimento alla tradizione sportiva del marchio; Metal, che enfatizza l’anima dinamica del brand; Solid, per chi ricerca concretezza accessibile; Old Timer, che richiama e reintepreta l’heritage Alfa Romeo.
La gamma Competizione si compone delle accattivanti vernici tristrato Bianco Trofeo e Rosso Competizione.
Le tinte Metal includono invece il Verde Visconti (novità per Giulia), Grigio Vesuvio, Grigio Stromboli, Grigio Silverstone, Grigio Vulcano, Blu Misano, Blu Montecarlo oltre ai i nuovi Blu Anodizzato e Bianco Lunare.
La gamma Solid si compone del Bianco, Rosso Alfa e Nero (esclusivo per Giulia).
I nuovi colori Old Timer sono invece rappresentati dall’emozionante Ocra GT Junior e dal raffinato Rosso 6C Villa d’Este, disponibili a partire da metà 2020.

Marelli e il nuovo sistema di infotainment
Con la sua postazione interattiva Marelli mostra in grande il nuovo Alfa Romeo 3d connect touch 8.8″. Questo sistema di infotainment di ultima generazione offre una sofisticata serie di caratteristiche e funzionalità, tra le quali spicca l’interfaccia HMI di ultima generazione con il display TOUCH da 8,8″ ad alta risoluzione integrato nel design della plancia che, insieme al Rotary Pad, permette una gestione del sistema facile e intuitiva. All’interno del display due livelli di widgets permettono l’uno di personalizzare l’interfaccia e l’altro di accedere direttamente alle funzioni con un semplice tocco. Inoltre, grazie alla tecnologia “optical bonding”, l’utente beneficia di un ottimo livello di visualizzazione e leggibilità sul display. Dotato di sistema di riconoscimento vocale avanzato, che permette anche il Free Text Search per la navigazione, il nuovo sistema di infotainment consente una completa connettività con tutti i dispositivi mobili (cellulari, smartphone, tablet con sistema operativo Apple iOS e Android) anche attraverso le interfacce Touch Apple CarPlayTM, Android AutoTM e (in alcuni paesi asiatici come ad esempio la Cina) BAIDU CarlifeTM. Anche le funzioni Controllo clima (HVAC) sono ora fruibili direttamente dal display touch e nella nuova versione il Sistema Infotainment fornisce anche informazioni riguardanti prestazioni tecniche, gestione assetto Alfa DNA pro e Statistiche di performance di guida.

 

Sicurezza e confort ai massimi livelli grazie a Bosch
Bosch ha sviluppato per le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY2020 le funzionalità ADAS di traffic jam assist, highway assist, intelligent speed control, lane keeping assist, active blind spot assist e traffic sign recognition, oltre a quelle già presenti di automatic emergency brake, adaptive cruise control e lane departure warning. I sistemi Bosch traffic jam assist e highway assist agiscono sul controllo longitudinale e laterale del veicolo, intervenendo su accelerazione, frenata e sterzo. Il risultato è una guida parzialmente autonoma (livello SAE 2) sia in rettilineo sia in curva per rendere il viaggio più sicuro e confortevole. La logica di queste nuove funzionalità è stata implementata da Bosch e resa possibile grazie principalmente al lavoro integrato di un radar frontale a medio raggio, una video camera e un servosterzo elettrico, tutti componenti forniti da Bosch per entrambi i modelli.

Alcantara®: la scelta per coniugare eleganza e sportività
Alfa Romeo ha scelto Alcantara® per coniugare l’eleganza degli interni e il DNA di Giulia e Stelvio: una collaborazione tra due brand prestigiosi nata negli anni Novanta e consolidatasi nel tempo all’insegna del design Made in Italy, della tecnologia e del lifestyle più contemporaneo. Nelle nuove Giulia e Stelvio MY2020, Alcantara veste la parte centrale dei sedili nell’allestimento Veloce Ti, consentendo al driver un elevato grado di stabilità, anche in caso di accelerazioni laterali, e quindi precisione nell’inserimento in curva. Grazie alla traspirabilità, alla resistenza all’usura e soprattutto alla perfetta aderenza, Alcantara® è il rivestimento di elezione per tutte quelle parti che in automobili come le Alfa Romeo richiedono elevate performance tecniche e, allo stesso tempo, massimo comfort. La presenza di Alcantara® assicura un abitacolo premium caratterizzato da eleganza, fascino e stile contemporaneo. La piacevolezza al tatto del materiale trasforma il viaggio in un’esperienza sensoriale e tattile unica.

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP