Be Charge e innogy, entro il 2020 migliaia di punti di ricarica per veicoli elettrici in Italia

Mobilità sostenibile, elettrico, ibrido, plug-in, tutti termini entrati nel lessico quotidiano, grazie soprattutto ai veicoli e ai loro problemi connessi alla circolazione stradale. Sono ormai parte del nostro vocabolario, per diverse ragioni, vuoi perché la coscienza per i problemi ambientali comincia a prendere ‘forma’ e vuoi perché sempre più Aziende si stanno attivando affinché si risolvano le problematiche correlate alla distribuzione di energia elettrica su scala nazionale. Ebbene, Be Chargesocietà del Gruppo Building Energy, multinazionale italiana che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili, entra nel mercato della mobilità sostenibile, attraverso la partnership tecnologica con innogy, Azienda leader in Europa per le infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica. Partnership che vedrà nascere in Italia, nel triennio 2018-2020, migliaia di stazioni di ricarica fast, privilegiando, nel corso del primo anno, le aree all’interno dei centri commerciali, i parcheggi, le strade e gli spazi pubblici.

Azienda leader nel settore, innogy è uno dei principali player europei di infrastrutture di ricarica elettrica, ha all’attivo 7.000 colonnine già connesse in diversi paesi del mondo e ha già definito la fornitura di oltre 10.000 punti di ricarica per uso privato e commerciale. Solo in Germania, innogy ha messo in piedi una rete di ricarica interconnessa a beneficio di oltre 160 aziende municipalizzate. Mission dell’Azienda, quella di consentire ad ogni veicolo elettrico di poter effettuare la ricarica delle batterie ovunque si trovino, sfruttando, nel limite del possibile, energie pulita prodotta da fonti rinnovabili.

Paolo Martini, Managing Director di Be Charge, dichiara “Be Charge sta realizzando un’infrastruttura pubblica di ricarica intelligente per i veicoli elettrici su scala nazionale, finalizzata a contribuire in maniera concreta allo sviluppo della mobilità sostenibile in Italia. Siamo entusiasti della partnership siglata con innogy, la cui tecnologia è essenziale per realizzare un progetto infrastrutturale così ambizioso.”

Martin Herrmann, COO Retail di innogy, afferma “La mobilità elettrica è una delle aree di maggiore sviluppo per innogy, ed è proprio per questo cerchiamo di espandere costantemente il nostro business in questo settore. Attualmente gestiamo infrastrutture in più di 20 Paesi in tutto il mondo, ma c’è un forte potenziale di crescita per la mobilità elettrica anche in Italia, nonché un grande interesse in questo mercato. Sono orgoglioso che le nostre stazioni di ricarica possano alimentare i veicoli elettrici in Italia, grazie anche alla rapida crescita delle infrastrutture di ricarica promossa dal nostro partner Be Charge.”

 

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP