MotoGP, a Jerez la pole è del giovanissimo Quartararo

Clamorosa impresa del giovanissimo ‘rookie’ transalpino che conferma il proprio talento firmando una strepitosa pole position in 1.36.880 sul circuito di Jerez de la Frontera.

Ed è festa grande per il team Petronas Yamaha che piazza una doppietta con Franco Morbidelli secondo a meno di un decimo dal compagno di squadra. Marc Marquez deve accontentarsi del terzo tempo dopo uno dei suoi miracolosi salvataggi nel corso dell’ultimo tentativo. Quarto tempo per Andrea Dovizioso e settimo per Danilo Petrucci caduto nel finale. Male valentino Rossi che partirà tredicesimo dopo non essere riuscito a superare la Q1.
MARQUEZ RESTA IL FAVORITO, DUCATI COMPETITIVA PER IL PODIO, YAMAHA A DUE FACCE
La FP3 del mattino, disputata con cielo coperto e temperatura più fresca, si è trasformata in una sorta di qualifica che ha visto alla fine ben 14 piloti scendere sotto la pole position di Crutchlow del 2018. A prevalere sono stati ancora una volta Petrucci e Marquez mentre restavano fuori dalla top ten le Yamaha ufficiali di Rossi e Vinales. Dopo una FP4 tribolata Rossi non riusciva a superare la Q1 chiusa al terzo posto alle spalle di Vinales e di un sorprendente Bagnaia.
QUARTARARO PIU’ GIOVANE ‘POLEMAN’ DELLA STORIA.
La Q2 si apriva nel segno di Marquez ma le due Yamaha Petronas non tardavano a mettersi in evidenza con Morbidelli subito secondo a precedere le Ducati di Petrucci e Dovizioso. mentre Marquez non si migliorava con la seconda gomma e provava un terzo tentativo. Quartararo piazzava la zampata prendendosi la pole davanti a Morbidelli, con il Team satellite Yamaha quindi autore di una clamorosa doppietta. Marquez doveva accontentarsi della prima fila, con una Honda apparsa non irresistibile sul giro secco. Quarto crono per Dovizioso cui manca qualcosa sul passo ma che sembra in grado di puntare al podio. Il forlivese precede Vinales che dopo un’ottima Q1 non è andato oltre il quinto tempo. Cal Crutchlow chiude la seconda fila con la Honda del team LCR. Settimo Danilo Petrucci che dopo ottime prove ha faticato un pò incappando anche in una scivolata nel finale. Il ternano precede il giapponese Nakagami e Alex Rins, ancora una volta in difficoltà in qualifica. Quarta fila per Pecco Bagnaia che precede Lorenzo, scivolato nel corso del secondo tentativo, e Mir con la seconda Suzuki. Come detto sopra, male Valentino Rossi, che partirà tredicesimo dalla quinta fila dopo aver mostrato grandi difficoltà anche sul passo nel corso delle FP4. Certo il gran risultato ottenuto oggi dalle M1 del Team Petronas pare riproporre quanto si vedeva spesso lo scorso anno con Zarco, e se è vero che l gara sarà probabilmente un’altra cosa forse qualche domanda è lecito farsela.
LA Q2 DELLA MOTOGP
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 281.6 1’36.880
2 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 284.7 1’36.962 0.082 / 0.082
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 286.8 1’36.970 0.090 / 0.008
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 287.3 1’37.018 0.138 / 0.048
5 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 281.1 1’37.114 0.234 / 0.096
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 286.2 1’37.175 0.295 / 0.061
7 9 Danilo PETRUCCI ITA Mission Winnow Ducati Ducati 286.2 1’37.209 0.329 / 0.034
8 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 281.2 1’37.332 0.452 / 0.123
9 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 284.0 1’37.351 0.471 / 0.019
10 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 286.4 1’37.384 0.504 / 0.033
11 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 286.0 1’37.496 0.616 / 0.112
12 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 280.3 1’37.514 0.634 / 0.01
Alfonso Paduano

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP