MotoGP – GP Assen, sul tracciato olandese Quartararo si aggiudica la terza pole della stagione

Uno strepitoso Fabio Quartararo infiamma il pubblico di Assen e con 1.32.017 firma la terza pole position della sua prima stagione in MotoGP.

Tre partenze al palo in otto gare a conferma della sua straordinaria efficacia nel giro a vita persa, ma non solo. Il ragazzino francese commette pochissimi errori e stavolta pare avere anche un gran passo su un tracciato che si conferma tagliato su misura per la bizzosa M1. Al secondo posto troviamo infatti Maverick Vinales, molto in palla fin da ieri e con un passo di gara eccellente. A chiudere la prima fila Alex Rins con la Suzuki che finalmente supera al meglio lo scoglio della qualifica e potrà giocarsela fino dai primi giri. Solo quarto Marc Marquez, per una volta costretto a partire dalla seconda linea dello schieramento.
Bene Yamaha e Suzuki, male Dovizioso e Rossi
Confermate le previsioni della vigilia per quanto riguarda Yamaha e Suzuki, entrambe molto efficaci qui ad Assen, Qualche difficoltà invece per la Ducati e soprattutto per Andrea Dovizioso, alle prese con una giornata difficile ed una qualifica problematica che lo vedrà scattare dalla quarta fila con l’undicesimo tempo. Malissimo Valentino Rossi, ancora una volta escluso dalla Q2 e che partirà solo quattordicesimo su un tracciato sul quale l’efficacia della M1 è fuori discussione.
Rossi penalizzato in FP3 non supera la Q1 
Fuoco alle polveri fin dal mattino sul circuito di Assen con una FP3 che faceva registrare tempi da primato. A sbalordire tutti era ancora una volta Fabio Quartararo, capace di spingersi fino al tempo di 1.32.471, nuovo primato assoluto del circuito olandese. Il giovanissimo francese proprio allo scadere faceva meglio di un ottimo Danilo Petrucci.e di Maverick Vinales. Una FP3 che vedeva accedere direttamente in Q2 tre Ducati, tre Honda e ben quattro Yamaha a conferma di un grande equilibrio almeno sul giro secco. Appena finito il turno però il giro di Valentino Rossi, che era valso al pesarese il quinto tempo, veniva cancellato per un leggero fuoripista all’ultima variante ed il 46 era quindi costretto a transitare per l’ennesima volta dalla Q1. La prequalifica vedeva promossi Rins ed un acciaccato Pol Espargaro con Rossi solo quarto, costretto quindi ad una partenza in quinta fila. Visto il livello delle altre Yamaha in pista, evidentemente qualcosa non sta funzionando al meglio per il pesarese, che pare fosse entrato in crisi proprio su una serie di tracciati a lui storicamente favorevoli.
Quartataro stellare centra la terza pole della stagione 
La lotta per la prima fila appariva subito ristretta a tre piloti. Era Alex Rins il primo ad alzare l’asticella col tempo di 1.32.458. Il crono del pilota della Suzuki era sufficiente ad assicurargli la prima fila ma veniva superato prima da Vinales e poi da Quartararo che con 1.32. 017 segnava il nuovo record assoluto del circuito olandese. Marc Marquez non riusciva a fare meglio del quarto tempo dopo un altro dei suoi incredibili salvataggi, ed apre la seconda fila dello schieramento affiancato da Joan Mir con la seconda Suzuki e Cal Crutchlow con la Honda di Cecchinello.
La prima Ducati è quella di Danilo Petrucci che apre la terza fila e precede Nakagami e Morbidelli. In quarta linea le altre Ducati di Miller e Andrea Dovizioso, alle prese finora con un fine settimana difficile. Come già detto, solo quattordicesimo tempo per Valentino Rossi che appare molto lontano anche sul passo, per il pesarese dunque si prospetta una gara tutta in salita.
La Q2 della MotoGP 
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 305.0 1’32.017
2 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 309.0 1’32.157 0.140 / 0.140
3 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 309.3 1’32.458 0.441 / 0.301
4 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 311.9 1’32.731 0.714 / 0.273
5 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 309.1 1’33.085 1.068 / 0.354
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 314.4 1’33.228 1.211 / 0.143
7 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 310.0 1’33.282 1.265 / 0.054
8 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 310.3 1’33.295 1.278 / 0.013
9 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 305.3 1’33.314 1.297 / 0.019
10 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 314.5 1’33.323 1.306 / 0.009
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 314.1 1’33.692 1.675 / 0.369
12 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 310.2 1’33.762 1.745 / 0.070
Alfonso Paduano

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP