MotoGP – GP d’Italia, Marquez centra la pole al Mugello

Una qualifica stellare quella andata in scena oggi al Mugello, con tempi da primato ed una lotta entusiasmante sul filo dei centesimi. Alla fine ancora una volta a spuntarla è stato Marc Marquez, bravissimo ed anche fortunato nello sfruttare in modo perfetto la scia di Andrea Dovizioso nel tratto finale della pista.

Una scia che probabilmente gli ha fruttato quel paio di decimi sufficienti a spegnere il sogno del formidabile Fabio Quartararo, ancora una volta capace di far volar nel misto una Yamaha M1 che sul dritto pagava un gap velocistico di quasi 20 chilometri orari rispetto ai più veloci.. Terzo tempo e meritatissima prima fila per Danilo Petrucci, davvero efficace e convincente. Parziale delusione per Andrea Dovizioso, solo nono e condannato a partire dalla terza fila, e disastro assoluto per Valentino Rossi, mai apparso efficace e che partirà solo in sesta fila col diciottesimo tempo.

Marquez e Petrucci favoriti sulla carta

Ironia della sorte, i due piloti che sulla carta sembrerebbero i favoriti per la gara sono entrambi influenzati ed in non perfette condizioni fisiche per una corsa che si annuncia durissima. Marquez e Petrucci sono apparsi nel complesso i più efficaci e costanti in tutti i turni, detentori anche di un ottimo passo. Il campione del mondo centrava in Q2 un formidabile 1.45.519, ben sette decimi sotto la pole di Rossi del 2018. La provvidenziale scia di Dovizioso permetteva al 93 di superare in extremis il solito, incredibile e velocissimo Fabio Quartararo. Il ragazzino francese è capace di autentici prodigi nel tratto misto e non pare soffrire troppo dell’imbarazzante gap velocistico di cui soffre la sua M1 2018. Sarà davvero interessante vedere cosa riuscirà a fare domani in gara. La prima Ducati è quella di un solido Danilo Petrucci, terzo, cui la pressione pare aver dato fiducia e sicurezza. Il ternano da un paio di gare ha cambiato passo e forse chi lo vedeva già giubilato per il 2020 a favore di Miller forse dovrà rivedere le sue convinzioni. La seconda fila è aperta da Franco Morbidelli che completa la gran giornata del team Petronas Yamaha, ancora una volta davanti alla squadra ufficiale almeno in prova. Il romano è affiancato da Miller e Crutchlow. Maverick Vinales apre la terza linea dello schieramento dopo aver fatto vedere un passo discreto in FP4, Lo spagnolo precede Pecco Bagnaia, con la seconda Ducati Pramac, e Andrea Dovizioso, apparso anche oggi non del tutto convincente. Il forlivese è stato costretto a passare dalla Q1 che ha superato proprio allo scadere ma non sembra in grado di giocarsi il podio. Quarta fila per Nakagami con la seconda Honda LCR che precede Pol Espargaro e Michele Pirro.

Rossi e Rins, giornate da dimenticare

Sulla pista di casa dove il tifo è tutto per lui e dove lo scorso anno aveva centrato pole position e podio, Valentino Rossi ha vissuto una delle peggiori giornate della sua carriera. Mai davvero efficace, ha forse gettato la gara negli ultimi minuti della FP3 quando un errore alla Bucine gli ha impedito di entrare in top ten. Il pesarese non ha poi superato la Q1 dopo aver ancora una volta preso la bandiera un attimo prima di tentare l’assalto finale. Per Rossi domani una partenza in sesta fila che col gap velocistico di cui soffre la Yamaha rende difficilissima una rimonta. Male anche Rins, solo tredicesimo, e Jorge Lorenzo, diciassettesimo.

La Q2 della MotoGP

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 348.4 1’45.519
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 339.3 1’45.733 0.214 / 0.214
3 9 Danilo PETRUCCI ITA Mission Winnow Ducati Ducati 346.9 1’45.881 0.362 / 0.148
4 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 333.7 1’45.959 0.440 / 0.078
5 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 345.6 1’46.029 0.510 / 0.070
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 347.6 1’46.079 0.560 / 0.050
7 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 339.7 1’46.181 0.662 / 0.102
8 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 343.5 1’46.260 0.741 / 0.079
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 349.4 1’46.293 0.774 / 0.033
10 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 336.7 1’46.387 0.868 / 0.094
11 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 340.1 1’46.433 0.914 / 0.046
12 51 Michele PIRRO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 349.9 1’46.638 1.119 / 0.205
Alfonso Paduano

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP