MotoGP, Marquez conquista la pole al Sachsenring, davanti a Petrucci e Lorenzo

Diavolo di un Marquez, la sua pole appariva tanto scontata qui in Germania da spingere quasi a scommettere su qualcun altro, magari invogliati da quote decisamente più alte.

E quasi il rischio avrebbe pagato, con un grande Danilo Petrucci che anche grazie al ‘tiro’ di Lorenzo si è visto soffiare la partenza al palo per soli 25 millesimi. Marquez con una strategia tutta particolare e tre uscite nella Q2 è riuscito a prevalere proprio alla fine, non senza essersi preso un paio dei rischi dei suoi. Jorge Lorenzo conferma il suo gran momento di forma chiudendo la prima fila col terzo tempo.

Pole di Marquez, ma la sorpresa è la Ducati

In realtà ci si aspettava che Marquez avesse vita più facile in qualifica, ma anche qui il campione del mondo ha lavorato in tutti i turni sempre e solo sulla preparazione della gara, senza mai curarsi di cercare il miglior tempo e forse dover poi cambiare passo nei quindici minuti decisivi non è facilissimo neppure per lui. Quello che non ci si aspettava è il livello messo in mostra dalla Ducati, che qui ha sempre trovato uno dei terreni di gara più ostici del campionato. Le tre GP18 ufficiali sono nelle prime due file, con Petrucci e Lorenzo sempre veloci e costanti in tutti i turni cronometrati. Dovizioso ha fatto segnare il quinto tempo, ma si sa che la qualifica non è il suo terreno di caccia preferito. Dopo avere un pò stentato ieri, oggi Andrea ha ‘trovato la quadra’ con una eccellente FP4, la sessione in cui si prova in assetto di gara. Da ricordare che il forlivese dopo la FP3 era fuori dai primi dieci ed ha dovuto disputare la Q1. In evidenza anche Alvaro Bautista che ha portato la sua GP17 in terza fila col nono tempo.

Yamaha, soliti problemi

Seconda fila per le due M1 ufficiali con Vinales quarto e Rossi sesto. Le moto di Iwata hanno ben impressionato al mattino, con Rossi capace di migliorarsi di oltre mezzo secondo rispetto a ieri, ma soffrono l’innalzarsi della temperatura nel pomeriggio, mettendo in mostra un passo solo discreto in condizione di gara. Importante comunque aver strappato una seconda fila qui, dove i sorpassi sono tutt’altro che semplici. Crutchlow, Iannone ed il già citato Bautista occupano la terza fila, Sicuramente era lecito aspettarsi di più dalla Suzuki con Iannone sempre molto veloce nei turni cronometrati ma che spesso non riesce a confermarsi in qualifica.

Marquez favorito, fondamentale la gestione degli pneumatici

Marquez resta il naturale favorito non solo per l’incredibile record di vittorie che vanta al Sachsenring ma per il passo gara messo in mostra in tutti i turni, nettamente il migliore. la Ducati è sicuramente molto competitiva e potrebbe rendere dura la vita allo spagnolo mentre fatichiamo a vedere le Yamaha in grado di lottare per il podio. Fondamentale sarà ancora una volta la scelta e la gestione delle gomme, con un degrado del posteriore che qui è molto accentuato ed obbligherà probabilmente i piloti ad amministrare nei primi giri.

Le altre classi

In Moto3 ennesima pole position di Martin davanti a Ramirez e Bastianini, con Arbolino sesto e Bezzecchi settimo.
In Moto2 è grand’Italia con pole di Mattia Pasini davanti a Luca Marini e Pecco Bagnaia. Quinto Baldassarri.

Qualifica MotoGP

93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 294.7 1’20.270
2 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 293.9 1’20.295 0.025 / 0.025
3 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 295.4 1’20.327 0.057 / 0.032
4 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 295.0 1’20.441 0.171 / 0.114
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 296.7 1’20.444 0.174 / 0.003
6 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 292.6 1’20.532 0.262 / 0.088
7 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 294.1 1’20.675 0.405 / 0.143
8 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 291.4 1’20.682 0.412 / 0.007
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 293.6 1’20.700 0.430 / 0.018
10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 294.9 1’20.831 0.561 / 0.131
11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 290.7 1’20.847 0.577 / 0.016
12 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 285.4 1’20.938 0.668 / 0.091
Alfonso Paduano
alfonso.paduanoògmail.com

 

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP