MotoGP, Marquez trionfa a Valencia e chiude la stagione in bellezza il 2019

Marc Marquez mette il sigillo finale alla sua stagione trionfale cogliendo il successo nel cortile di casa e regalando a Honda Repsol anche il titolo mondiale per squadre.

Titoli piloti, costruttori e per team conquistati praticamente da soloi in una sorta di ‘one man show’ che lascia quasi increduli. Secondo posto per Fabio Quartararo che è anche il secondo grande protagonista di questo 2019. Sei pole positions e sette podi nella stagione del debutto in MotoGP fanno del ventenne francese un sicuro protagonista ed una pedina fondamentale per il futuro della Yamaha. Terzo gradino del podio per un bravissimo Jack Miller ormai dato per certo pilota ufficiale Ducati nel 2021.
Ducati a bocca asciutta, delusione Yamaha 
Per il poco che conta, il titolo per squadre avrebbe rappresentato un piccolo premio di consolazione per la Ducati ma il quarto posto di Dovizioso non è bastato, vista l’ennesima battuta a vuoto di Petrucci caduto nel finale di gara. E così, come da tempo immemorabile si dice per un’altra rossa a motore, ogni speranza di successo è rimandata al prossimo anno. Il bel secondo posto di Quartararo non basta a salvare il bilancio della Yamaha, dalla quale viste le premesse delle prove ci si sarebbe aspettati molto di più. Con Morbidelli fuori gara per caduta, a mancare sono stati soprattutto Vinales e Rossi. Il primo ha portato a casa un sesto posto che gli è valso comunque il terzo posto nella classifica finale di campionato mentre il pesarese, andato presto in crisi con le gomme ha chiuso ottavo staccato di ben 23 secondi.
La cronaca della gara 
Dopo un guizzo iniziale di Miller era Quartararo a portarsi al comando seguito dallo stesso Miller con Dovizioso, Rins, Marquez, Vinales, Mir, Morbidelli e Rossi a seguire. In poche battute Marquez si portava in seconda psizione incollandosi alle spalle di Quartararo ed i due iniziavano ad allungare. Dopo qualche giro impiegato a studiare il rivale Marquez forzava il ritmo e si portava al comando mentre le altre posizioni restavano invariate. Come successo nelle classi inferiori molte le cadute che toglievano di gara Crutchlow, Petrucci, Zarco, Lecuona e Morbidelli. Attimi di apprensione soprattutto per Zarco che rialzatosi dopo la scivolata veniva falciato dalla moto di Lecuona, fortunatamente senza riportare conseguenze. Marquez andava a vincere precedendo Quartararo e Miller, protagonista di un ottimo fine settimana. Quarto posto per Andrea Dovizioso che precedeva Alex Rins e Maverick Vinales, quest’ultimo ancora una volta autore di una prestazione indecifrabile. Settima posizione per Joan Mir con la seconda Suzuki ed ottava per un deludente valentino Rossi, presto in crisi dopo un avvio discreto. A chiudere la top ten i fratelli Aleix e Pol Espargaro.
Le altre classi 
Gara quanto mai travagliata quella della Moto 3 partita in leggero ritardo per via dell’olio perso dalla moto di Canet nel giro di allineamento. Già nel corso del primo giro una caduta di gruppo coinvolgeva tra gli altri Denis Foggia la cui moto in fiamme obbligava la Direzione Gara ad esporre la bandiera rossa. Al nuovo via, con corsa ridotta a soli 15 giri, altre cadute toglievano di gara anche Arbolino e Dalla Porta. La vittoria andava a Garcia che aveva la meglio su un ottimo Andrea Migno e sul sorprendente Artigas, al debutto assoluto nel mondiale. Ottavo post per Celestino Vietti.
In Moto 2 vittoria del sudafricano Binder davanti a Luthi e Navarro. Manzi finisce quarto sfiorando uno storico podio con la MV Agusta/Forward. Con l’affermazione di oggi Binder chiude il mondiale in seconda posizione a soli tre punti da Alex Marquez, caduto nelle fasi finali della gara. Ottavo posto per Marini davanti a Di Giannantonio.
MotoGP, ordine di arrivo
1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 156.8 41’21.469
2 20 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 156.8 +1.026
3 16 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 156.7 +2.409
4 13 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 156.6 +3.326
5 11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 156.6 +3.508
6 10 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 156.3 +8.829
7 9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 156.2 +10.622
8 8 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 155.4 +22.992
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 154.8 +32.704
10 6 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 154.8 +32.973
11 5 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 154.2 +42.795
12 4 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 154.0 +45.732
13 3 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 153.7 +51.044
14 2 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 152.8 +1’04.871
15 1 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 152.1 +1’16.487
MotoGP, classifica generale piloti 
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 420
2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 269
3 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 211
4 Alex RINS Suzuki SPA 205
5 Fabio QUARTARARO Yamaha FRA 192
6 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 176
7 Valentino ROSSI Yamaha ITA 174
8 Jack MILLER Ducati AUS 165
9 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 133
10 Franco MORBIDELLI Yamaha ITA 115
11 Pol ESPARGARO KTM SPA 100
12 Joan MIR Suzuki SPA 92
13 Takaaki NAKAGAMI Honda JPN 74
Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 63
15 Francesco BAGNAIA Ducati ITA 54
16 Andrea IANNONE Aprilia ITA 43
17 Miguel OLIVEIRA KTM POR 33
18 Johann ZARCO Honda FRA 30
19 Jorge LORENZO Honda SPA 28
20 Tito RABAT Ducati SPA 23
21 Stefan BRADL Honda GER 16
22 Michele PIRRO Ducati ITA 9
23 Hafizh SYAHRIN KTM MAL 9
24 Karel ABRAHAM Ducati CZE 9
25 Sylvain GUINTOLI Suzuki FRA 7
26 Mika KALLIO KTM FIN 7
Alfonso Paduano

 

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP