MotoGP, Marquez vince ad Aragon davanti a Dovizioso e Iannone

Niente da fare contro Marc Marquez in uno dei suoi terreni di caccia preferiti. Non sono bastati un Dovizioso irriducibile ed una Ducati al solito velocissima per contrastare il campione del mondo che interrompe così la striscia positiva delle rosse bolognesi.

Un grande Andrea Iannone torna finalmente alle posizioni che gli competono e coglie un meritatissimo terzo posto davanti al compagno d squadra Rins. Grande prova dunque delle Suzuki ma gran risultato anche per l’Aprilia che con Aleix Espargaro chiude sesta. Gara in difesa come previsto per le Yamaha con Rossi che ci mette una piccola pezza e chiude ottavo mentre Vinales non va oltre il decimo posto.

Lorenzo, occasione sprecata

Vista l’attuale superiorità Ducati la tattica di Marquez è sempre quella di mettersi dietro almeno uno dei due piloti della rossa e stavolta Jorge Lorenzo gli ha dato una grossa mano stendendosi alla prima curva. Forse con Lorenzo in gara Marquez avrebbe faticato di più, ma con i se e con i ma non si portano a casa i mondiali. Dopo Aragon Marquez incrementa ancora il vantaggio in classifica portandolo a 72 punti su Dovizioso quando mancano solo cinque gare alla fine.

La cronaca

Al via Lorenzo, contrariamente al suo solito non scattava al meglio dalla pole ed alla staccata della curva 1 era infilato da Marquez. Nell’ansia di replicare il maiorchino, finito largo sul cordolo, esagerava col gas incappando in un rovinoso highside. Al momento in cui scriviamo si sospetta per lui una frattura al piede destro. Era così Dovizioso a guidare il gruppo davanti a Marquez, alla coppia delle Suzuki di Rins e Iannone ed alla Honda di Pedrosa. A sorprendere era l’Aprilia con Aleix Espargaro che scattato benissimo al via manteneva con autorevolezza la sesta posizione. Durava invece pochi giri la rincorsa di Crutchlow che incappava in uno dei soliti errori. Alle spalle dell’Aprila restavano così le Ducati Pramac di Petrucci e Miller e la prima Yamaha, quella di Rossi. I piloti cercavano di amministrare al meglio le gomme e la gara si trascinava senza scossoni fino ad una decina di giri dal termine quando Marquez sferrava il suo attacco superando Dovizioso e portandosi al comando. Il forlivese pareva controllare agevolmente tanto da tornare al comando un paio di giri dopo. Le due Suzuki tenevano il passo con Iannone che superava il compagno di squadra e si incollava alle spalle di Marquez. La sfida si faceva incandescente a quattro giri dal termine, Marquez tornava davanti e forzava al massimo nel tratto misto del tracciato prendendo qualche decimo di vantaggio. Il gran motore della Ducati non faceva la differenza sufficiente a riportare sotto Dovizioso sul lunghissimo rettilineo opposto a quello dei box e Marquez andava a vincere davanti a Dovizioso e Iannone. Rins finiva ottimo quarto davanti a Pedrosa e ad un positivo Aleix Espargaro. Settimo posto per Petrucci davanti a Valentino Rossi che al penultimo giro aveva ragione di Miller. Vinales dopo una partenza disastrosa recuperava posizioni e chiudeva la top ten.

Le altre classi

In Moto3 gara solitaria e settima vittoria stagionale per il capoclassifica Jorge Martin che dopo aver piazzato una pole stratosferica ieri sfruttava al meglio lo start involandosi fin dal via. Strepitosa la gara di Bezzecchi che penalizzato di ben dodici posizioni partiva dalla diciottesima casella, in sesta fila.. Marco aiutato anche dal gran motore della sua Ktm al quarto giro era già al secondo posto che ha difeso con i denti fino alla fine. Terzo posto finale e nuovo podio per Enea Bastianini. Con la vittoria odierna Martin porta a 13 punti il vantaggio in classifica generale su Bezzecchi,
In Moto2 Prima affermazione del sudafricano Binder davanti ai nostri Bagnaia e Baldassarri. Grazie al secondo posto di oggi Bagnaia allunga in classifica generale e porta a 19 punti il vantaggio su Oliveira, solo settimo all’arrivo.

Ordine di arrivo MotoGP

1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 167.0 41’55.949
2 20 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 167.0 +0.648
3 16 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 167.0 +1.259
4 13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 166.9 +2.638
5 11 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 166.7 +5.274
6 10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 166.4 +9.396
7 9 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 166.1 +14.285
8 8 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 166.0 +15.199
9 7 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 166.0 +16.375
10 6 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 165.6 +22.457
11 5 21 Franco MORBIDELLI ITA EG 0,0 Marc VDS Honda 165.3 +27.025
12 4 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 165.2 +27.957
13 3 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 165.1 +28.821
14 2 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 164.9 +32.345
15 1 17 Karel ABRAHAM CZE Angel Nieto Team Ducati 164.6 +37.639
16 45 Scott REDDING GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 164.4 +39.585
17 12 Thomas LUTHI SWI EG 0,0 Marc VDS Honda 164.4 +40.763
18 55 Hafizh SYAHRIN MAL Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 163.4 +56.296
19 10 Xavier SIMEON BEL Reale Avintia Racing Ducati 163.2 +58.981
20 81 Jordi TORRES SPA Reale Avintia Racing Ducati 163.2 +59.513

La classifica del Mondiale MotoGP dopo 14 gare

1 Marc MARQUEZ Honda SPA 246
2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 174
3 Valentino ROSSI Yamaha ITA 159
4 Jorge LORENZO Ducati SPA 130
5 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 130
6 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 119
7 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 119
8 Johann ZARCO Yamaha FRA 112
9 Andrea IANNONE Suzuki ITA 108
10 Alex RINS Suzuki SPA 92
11 Dani PEDROSA Honda SPA 87
12 Jack MILLER Ducati AUS 68
13 Alvaro BAUTISTA Ducati SPA 64
14 Tito RABAT Ducati SPA 35
15 Pol ESPARGARO KTM SPA 32
16 Franco MORBIDELLI Honda ITA 31
Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 29
18 Hafizh SYAHRIN Yamaha MAL 24
19 Bradley SMITH KTM GBR 18
20 Takaaki NAKAGAMI Honda JPN 18
21 Scott REDDING Aprilia GBR 12
22 Mika KALLIO KTM FIN 6
23 Karel ABRAHAM Ducati CZE 5
24 Michele PIRRO Ducati ITA 1
Alfonso Paduano

 

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP