MotoGP, Marquez vince al Sachsenring e allunga in campionato

E’ vero che il precedente di Austin imponeva di non dare nulla per scontato ma scommettere contro la vittoria di Marquez al Sachsenring sarebbe stato un autentico azzardo.

E così il ‘cabroncito’ porta a dieci il numero dei suoi successi consecutivi sulla pista tedesca, tra 125, Moto 2 e Motogp. A completare il podio un ottimo e caparbio Maverick Vinales, capace di resistere per tre quarti di gara alla pressione di Cal Crutchlow. Ai margini del podio sono finite le Ducati di Petrucci, Dovizioso e Miller, un piazzamento simile a quello del 2018 ma il distacco accumulato all’arrivo suona come un campanello d’allarme. Gara opaca per Valentino Rossi, solo ottavo alla fine, e fuori gara per caduta due attesissimi protagonisti, Quartararo e Rins.

Per Marquez la strada è in discesa. Ducati in stallo

Con ben 57 punti di vantaggio in classifica generale Marc Marquez può andare in vacanza tranquillo, forte di una superiorità che induce quasi alla rassegnazione. ieri Dovizioso diceva che il campione del mondo e la Honda hanno aumentato il vantaggio tecnico sugli avversari, e se guardiamo ai freddi numeri i fatti gli danno ragione. Andrea non vince dal Gran Premio del Qatar di inizio stagione e con la vittoria di Petrucci al Mugello la Ducati può vantare finora solo due successi. Pensare di poter lottare contro Marquez con la regolarità ed i piazzamenti è una causa persa, ora che lo spagnolo non commette più gli errori del passato. La GP19 è sicuramente un passo avani rispetto alla versione precedente ma è ormai chiaro che il progresso fatto non è sufficiente. Buone notizie invece in casa Yamaha, con un Vinales che pare aver trovato velocità e costanza di prestazioni. Purtroppo lo stesso non si può dire per Rossi, che oggi ha almeno concluso la gara ma è stato protagonista di una prestazione opaca. Bene anche la Suzuki, pur se un nuovo errore di Rins ha privato la squadra di un secondo posto ormai sicuro.

La cronaca

Al via era Marquez a portarsi al comando davanti a Vinales, Miller e Rins. Purtroppo già al secondo giro finiva la gara di uno dei protagonisti più attesi, Quartararo, che scivolava nel tentativo di recuperare posizioni dopo un avvio stentato. Al comando della gara Marquez imponeva il suo ritmo allungando sul gruppo composto da Vinales, Rins, Miller e Crutchlow . A seguire le Ducati di Petrucci e Dovizioso e le Yamaha di Morbidelli e Rossi. Rins superava Vinales e pareva essere il solo in grado di reggere il ritmo del campione del mondo ma lo spagnolo della Suzuki incappava in una caduta gettando al vento un secondo posto praticamente sicuro. Marquez dominava così fino alla fine precedendo Vinales di quasi cinque secondi con Crutchlow terzo a completare il podio. Petrucci chiudeva quarto con la prima delle Ducati davanti alle altre GP19 di Dovizioso e Miller. Buon settimo posto per Joan Mir che si lasciava alle spalle un Valentino Rossi piuttosto sottotono. Morbidelli e Bradl chiudevano la top ten.
LE ALTRE CLASSI
In Moto 3 splendida affermazione di Lorenzo Dalla Porta che interrompe finalmente l’incredibile serie di secondi posti battendo in volata Ramirez e Canet. con Romano Fenati ottimo quarto. Con la vittoria odierna Dalla Porta passa al comando della classifica generale di campionato con due punti di vantaggio su Canet.
In Moto 2 nuova affermazione di Alex Marquez, al quarto centro in stagione, davanti a Binder e Schrotter. Ottimo quarto posto del ‘rookie’ Di Giannantonio mentre solo settimo chiudeva Lorenzo Baldassarri. Decimo posto infine per Luca Marini.

Ordine di arrivo della MotoGP

1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 160.6 41’08.276
2 20 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 160.3 +4.587
3 16 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 160.1 +7.741
4 13 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 159.5 +16.577
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 159.5 +16.669
6 10 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 159.5 +16.836
7 9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 159.5 +17.156
8 8 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 159.3 +19.110
9 7 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 159.2 +20.634
10 6 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 159.1 +22.708
11 5 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 158.9 +26.345
12 4 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 158.9 +26.574
13 3 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 158.5 +32.753
14 2 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 158.5 +32.925
15 1 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 158.1 +37.934
16 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 157.9 +41.615
17 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 157.0 +56.189
18 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 156.9 +57.377

Classifica generale MotoGP dopo nove prove

1 Marc MARQUEZ Honda SPA 185
2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 127
3 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 121
4 Alex RINS Suzuki SPA 101
5 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 85
6 Valentino ROSSI Yamaha ITA 80
7 Jack MILLER Ducati AUS 70
8 Fabio QUARTARARO Yamaha FRA 67
9 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 67
10 Pol ESPARGARO KTM SPA 56
11 Franco MORBIDELLI Yamaha ITA 52
12 Takaaki NAKAGAMI Honda JPN 50
13 Joan MIR Suzuki SPA 39
14 Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 31
15 Andrea IANNONE Aprilia ITA 21
16 Jorge LORENZO Honda SPA 19
17 Johann ZARCO KTM FRA 16
18 Miguel OLIVEIRA KTM POR 15
19 Tito RABAT Ducati SPA 14
20 Stefan BRADL Honda GER 12
Francesco BAGNAIA Ducati ITA 11
22 Michele PIRRO Ducati ITA 9
23 Sylvain GUINTOLI Suzuki FRA 3
24 Karel ABRAHAM Ducati CZE 3
25 Hafizh SYAHRIN KTM MAL 3
Alfonso Paduano

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP