MotoGP, uno stratosferico Johann Zarco centra la pole a Le Mans

Pole position da record per il francese del team Tech3 che sul circuito di casa ha sfoderato un’altra prestazione maiuscola, staccando un incredibile 1.31.185 e costringendo alla resa perfino Marc Marquez. Lo spagnolo ha provato l’impossibile ed anche di più per strappare il miglior tempo all’idolo di casa ma ha dovuto inchinarsi alla prestazione del talento transalpino al quale ha reso poco più di un decimo.

Terzo tempo e partenza in prima fila per Danilo Petrucci, che come spesso gli capita ha tribolato al venerdì ma oggi ha fatto un deciso passo in avanti. Nonostante non fosse riuscito a garantirsi un posto nei primi dieci nella FP3 del mattino, il ternano ha superato insieme a Pedrosa la tagliola della Q1 e si è espresso al meglio nella sessione decisiva. Un bravo Andrea Iannone apre la seconda fila affiancato da Dovizioso e Lorenzo, mentre i due piloti ufficiali della Yamaha Vinales e Rossi scatteranno solo in terza linea, preceduti anche da Jack Miller.

La Honda stenta, a parte Marquez

La giornata di oggi è stata caratterizzata da moltissime cadute in tutte e tre le classi, probabilmente per il grip che cambia molto al brusco alzarsi della temperatura esterna. Ne ha fatto le spese soprattutto Cal Crutchlow, che dopo la caduta di ieri ha picchiato durissimo nel corso della Q1. Un violento highside lo ha infatti disarcionato ed il pilota inglese è ricaduto pesantemente sul bacino, restando a terra cosciente ma molto dolorante. Al momento in cui scriviamo Cal è sottoposto a visite di controllo presso l’ospedale di Le Mans, da confermare la sua presenza in gara domani. Viste le difficoltà sia di Crutchlow che di Pedrosa appare evidente che quella di Le Mans resta una pista non troppo gradita alla Honda, con il solo Marquez che appare costante e veloce anche come passo gara.

Ducati competitive

Avevamo ipotizzato che vista la buona prestazione complessiva messa in mostra nella sfortunata gara di Jerez, la Ducati avrebbe potuto ben figurare anche qui, e così è stato finora. In particolare la moto si conferma veloce ed equilibrata anche al variare delle condizioni di grip e temperatura, e Dovizioso ha lavorato con il solito metodo, rinunciando addirittura a cercare il tempo nella FP3 per concentrarsi sulla preparazione della gara. Buone cose ha fatto vedere Lorenzo anche se il maiorchino non sembra altrettanto veloce sul passo. Notevole il risultato di squadra delle rosse, con Petrucci in prima fila, Dovizioso e Lorenzo in seconda e Miller in terza.

Yamaha si affida a Zarco, Suzuki a Iannone

Ancora una volta appare stridente il contrasto tra le prestazioni di Zarco e quelle dei due piloti delle Yamaha ufficiali. Il francese ha certamente fornito una prestazione monstre in prova galvanizzato dal correre in casa, ma forse è venuto il momento di smettere di cercare giustificazioni tecniche o ambientali a tutti i costi. E’ ora di dare al francese i giusti meriti, Zarco è un gran pilota e certamente sfrutta al meglio la sua guida, a quanto pare la sola capace di mettere le ali alla M1. Aggiungiamo poi che il Tech 3 è un team eccellente ed i suoi tecnici forse in questo momento hanno le idee più chiare rispetto ai colleghi del team ufficiale. Di certo, se il 2017 poteva essere considerato l’anno della M1 ‘riuscita male’, adesso è necessario trovare altre risposte. Il potenziale di Zarco sarà naturalmente da verificare in gara, visto che nel corso delle prove libere le differenze tra le Yamaha non erano poi troppo marcate, ma Vinales e Rossi accusano comunque 6 e 7 decimi di distacco in qualifica. un’enormità su questo tracciato. Chi ha ben impressionato è stato invece Andrea Iannone. L’abruzzese sembra aver decisamente cambiato passo e ristabilito le gerarchie in seno alla squadra, con Rins che ultimamente appare un pò ridimensionato. Dopo le difficoltà di ieri Andrea ha trovato la quadra oggi e si candida ad essere un protagonista anche in gara.

Le altre Classi

In Moto3, pole position del solito Martin davanti a Kornfeil e Bastianini, con Bezzecchi, Antonelli, Di Gianantonio e Mignio in fila dalla sesta alla nona posizione dello schieramento. In Moto2, la pole è del nostro Francesco ‘Pecco’ Bagnaia davanti a Vierge ed a Lorenzo Baldassarri, per quello che si annuncia come un nuovo duello tra i due amici e coinquilini.
I TEMPI DELLA Q2 MOTOGP
1 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 303.5 1’31.185
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 303.8 1’31.293 0.108 / 0.108
3 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 303.2 1’31.381 0.196 / 0.088
4 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 298.4 1’31.454 0.269 / 0.073
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 305.8 1’31.553 0.368 / 0.099
6 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 306.3 1’31.590 0.405 / 0.037
7 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 300.5 1’31.683 0.498 / 0.093
8 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 303.9 1’31.784 0.599 / 0.101
9 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 301.9 1’31.900 0.715 / 0.116
10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 300.8 1’32.024 0.839 / 0.124
11 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 300.5 1’32.049 0.864 / 0.025
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 300.1 1’32.455 1.270 / 0.406
Alfonso Paduano

 

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester


TOP