NUOVA BMW M5, 600 cavalli pronti a scalpitare

La BMW M5 è una superberlina che non ama essere appariscente, perché la sua vera anima è nascosta sotto il cofano. Proprio così, sotto di esso il missile terra-aria della casa di Monaco, cela un V8 da 4,4 litri con tecnologia M TwinPower Turbo, che i tecnici della divisione M hanno ampiamente rivisitato, tanto da tirar fuori la potenza monstre di 441 Kw/600 CV e una coppia massima di 750 Nm da 1.800 giri/m.

La M5 è rapidissima nel salire di giri – nonostante il peso prossimo alle due tonnellate – come dimostrato dai dati cronometrici:solo 3,4 secondi per accelerare da 0 a 100 Km/h, 11″1 per raggiungere i 200 Km/h e 250 Km/h di velocità massima (che diventano 305 se si opta per il pacchetto opzionale M Driver). Nuova anche la trasmissione Steptronic a 8 velocità con Drivelogic, così come il comparto sospensioni, rivisto con l’intento di ottimizzare la dinamica di guida.

Grazie ai numerosi interventi operati sull’assetto, la nuova BMW M5 mostra limiti di tenuta davvero elevati, sia su strada che in pista.

Tra le novità, il nuovo sistema di trazione a quattro ruote motrici M xDrive sviluppato direttamente dagli ingegnieri della divisione sportiva della Casa, che oltre a spostare la coppia in modo completamente variabile tra i due assi, garantisce un handling di grande livello. Ma la richiesta era comunque quella di non rinunciare ad una serie di settaggi in grado di soddisfare i piloti più smaliziati, amanti delle derapate. Così, al volante, si hanno a disposizione diverse modalità di guida, DSC on, MDM, DSC off, mentre per il sistema xDrive si può optare per diverse configurazioni: 4WD, 4WD Sport e 2WD. Chiaro l’intento dei tecnici di non abdicare a favore di una dinamica di marcia neutra, ma piuttosto di enfatizzare l’effetto Drifting nella configurazione con trazione 2WD. Per ridurre il peso, alcuni elementi della carrozzeria, come il tetto, sono stati realizzati in plastica rinforzata con fibra di carbonio.

A testimonianza delle eccezionali performance della nuova BMW M5, l’impresa realizzata da Bruno Spengler, campione del DTM. Il pilota, alla guida di una M5 di serie, sul Circuito Internazionale di Shanghai – Autodromo di Formula 1 alla periferia della metropoli cinese – ha migliorato di cinque secondi il precedente record, chiudendo il giro secco in un tempo di 2:22.828 minuti. Una filosofia, quella della Divisione M, che dà vita a prodotti unici, da guidare in qualsiasi momento sulle strade di tutti i giorni, così come in pista.

Oltre alla potenza e alla coppia, suppongo che il segreto di questa vettura sia il suo eccellente bilanciamento“, ha dichiarato Spengler, la cui carriera DTM comprende 15 vittorie e 48 podi finora. “È molto agile e reattiva e la maggiore trazione, che si percepisce per effetto della presenza del sistema xDrive, rende questa vettura molto facile da guidare. Ed è anche più leggera rispetto alla generazione precedente, e questo è importante quando si gira in pista“.

Nel video la nuova BMW M5 sul Circuito dell’Estoril

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP