Un corso di guida sicura aiuta ad avere un rapporto più consapevole con la propria auto

Frequentare un corso di guida sicura è utile perché insegna agli automobilisti a governare meglio la propria auto, a riconoscere le situazioni di pericolo e soprattutto a reagire nella maniera corretta al loro presentarsi.

In poche parole, si impara ad avere un rapporto più sereno e consapevole con la propria auto. Proprio come in un gioco virtuale, si simulano quelle criticità e situazioni di pericolo in cui ogni automobilista può imbattersi durante la circolazione stradale, quando è alla guida della propria auto; e che molto spesso, per non dire nella quasi totalità dei casi, lo colgono impreparato, esponendolo a rischi e stress. Questo perché, all’assenza di una reale percezione del rischio spesso si unisce l’incapacità di reagire al pericolo con tecniche di guida corrette che, viceversa, consentirebbero di prevenire, affrontare e superare una buona percentuale di insidie. Il vantaggio di seguire un corso di guida sicura si avverte attraverso il cambiamento di impostazione che si ottiene quando si torna alla guida di tutti i giorni. Aiuta a riconoscere le manovre rischiose e soprattutto a pensare “sicuro”, che significa avere la perfetta consapevolezza dei propri limiti, attraverso il miglioramento dell’impostazione di guida e l’acquisizione delle giuste tecniche di controllo del veicolo. Lo scopo principale del corso è verificare, ad esempio, qual è la corretta posizione del corpo quando si guida (busto, braccia, gambe), il corretto posizionamento delle mani sul volante ed il loro movimento sulla corona. Perché solo attraverso una posizione di guida corretta – principio cardine della guida preventiva – risulta possibile governare eventuali reazioni improvvise del veicolo. Segue poi un’analisi teorica di alcuni concetti fondamentali, come le tecniche di sterzata, l’aderenza, i trasferimenti di carico, i movimenti del corpo vettura, la loro influenza sulla stabilità dell’auto ed altri interessanti aspetti. La pratica è la fase attiva e anche quella più divertente per il partecipante al corso che, messosi alla guida di un’auto, è posto di fronte alle reali situazioni di pericolo, attraverso un programma di esercizi di diverso tipo e difficoltà. Tra questi, lo slalom, la verifica dei fenomeni che generano la perdita di aderenza degli assi anteriore e posteriore, la frenata di emergenza, la frenata con evitamento di ostacolo e così via. In definitiva, partecipare ad un corso di guida sicura aumenta la sicurezza attiva, nel più ampio contesto dell’educazione stradale, perché insegna non solo a guidare con la massima prudenza ma anche a governare meglio la propria auto, fronteggiando correttamente le situazioni impreviste. Questi stage, di norma, vengono svolti in Autodromi o in apposite aree attrezzate, luoghi dotati di standard di sicurezza elevatissimi.

Giornalista Pubblicista Docente di educazione e sicurezza stradale Membro della Commissione Sportiva ACI-CSAI Campania Co-autore e conduttore del format TV Motor & Fashion Direttore responsabile della testata giornalistica online Motor & Fashion Magazine (piattaforma crossmediale sul mondo dell'Automotive, dei Motori, del Motorsport, della Moda, del Lifestyle e degli Eventi) Istruttore di Guida Sicura, Guida Sportiva Guida Veloce, Drifting Istruttore di Guida Sicura/Difensiva (Certificazione AIASCERT/Milano n° 008/2016) Istruttore di guida sicura della scuola di pilotaggio ASC Quattroruote Co-fondatore e Direttore Commerciale di "Guidare Sicuri" prima Scuola di Pilotaggio auto della Campania Referente tecnico ACI-Delegazione Napoli per la formazione negli istituti scolastici Formatore Driver Tester

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP